Di Maddalena Caccamo Bertolino

I BENEFICI DELLO YOGA 

I benefici dello yoga sono ormai noti, ne parlano non solo insegnanti, allievi e praticanti, ma anche medici e scienziati. Fornisco qui un breve elenco dei principali positivi effetti che si possono percepire grazie alla pratica.

LIVELLO FISICO

1. Rende il corpo più flessibile, anche attraverso un graduale scioglimento delle articolazioni.

2. Tonifica i muscoli e dà forza fisica.

3. Rafforza il sistema immunitario, attraverso il rilassamento e la meditazione; si attiva il sistema linfatico con i movimenti, aiutando a combattere le infezioni, eliminando le tossine.

4. Regola la pressione sanguigna, è un toccasana per le malattie cardiovascolari, aumenta il flusso di sangue e ossigena le cellule: nel rilassamento aiuta la circolazione alle estremità (mani e piedi); le torsioni spremono gli organi interni facendo defluire il sangue venoso e poi “pompando” sangue nuovo e ossigenato quando la posizione viene sciolta; le posizioni capovolte su braccia e su spalle fanno rifluire il sangue dalle gambe e dalla zona pelvica verso il cuore, dadove viene pompato nei polmoni per essere ri-ossigenato. Lo yoga aumenta la quantità di emoglobina e di cellule rosse che trasportano ossigeno ai tessuti e rende più fluido il sangue, diminuendo le proteine che possono causare coaguli e problemi di cuore.

5. Aiuta a mantenere il proprio peso, infatti molte posture richiedono notevole impegno fisico e una pratica regolare aiuta a bruciare calorie e a stimolare la funzione metabolica. Addirittura può aiutare i diabetici abbassando il livello di zucchero nel sangue.

6. Migliora la qualità del respiro, la funzionalità polmonare, aumenta il volume max dell’Inspiro e l’efficacia dell’Espiro. Migliora la ventilazione, il naso filtra meglio l’aria, riscaldandola e umidificandola, rimuovendo anche le impurità.

7. Può rallentare l’osteoporosi, aumentando la densità ossea delle vertebre; migliorando la flessibilità, aumenta il nutrimento ai dischi intervertebrali. Lo yoga aiuta a mantenere il calcio nelle ossa.

LIVELLO EMOTIVO E PSICHICO

1. Può migliore lo stato emozionale, come un anti-depressivo, aumentando anche il livello di serotonina. Si attiva soprattutto la corteccia frontale sinistra migliorando l’umore e la forza immunitaria. Calma il flusso rapido dei pensieri, rallentando i pensieri ripetitivi, ossessivi e di frustrazione, pentimento, rabbia e paura.

2. Dona serenità e calma, il rilassamento stimola il sistema nervoso parasimpatico rispetto a quello simpatico; rilassa e rallenta la frequenza cardiaca, respiratoria e abbassa la pressione sanguigna, donando più serenità e maggiore autocontrollo.

3. Lavora sull’autostima, facendo emergere spesso un lato non conosciuto della personalità (la parte più pura), modificando le vibrazioni emesse dal corpo e il conseguente campo elettromagnetico. Si allevia la solitudine, si tendono ad abbandonare le emozioni distruttive.

4. Migliora il rapporto con il cibo, aumentando la consapevolezza e le relazioni con noi stessi e con tutto ciò che è intorno a noi.

5. Aumenta la concentrazione, sia attraverso le posture mantenute nell’immobilità, sia attraverso pratiche più sottili.

6. Potenzia le capacità, rende il pensiero focalizzato sul presente, migliorando la coordinazione, i riflessi, il tempo di reazione, la memoria. Si sviluppa una maggiore abilità, attraverso la meditazione, a risolvere i problemi.

7. Vince lo stress, nutrendo il sistema nervoso e dominando gli stati d’ansia e i relativi problemi che ne derivano, anche a livello fisico (come il sonno e i problemi intestinali come gastriti, ulcere e stitichezza).

8. Aiuta a risolvere problemi specifici (come il fumo, ecc.)

Ma il beneficio ancora più grande è a LIVELLO SPIRITUALE, l’espansione della consapevolezza e il progressivo e armonico contatto con l’essenza vera e profonda dell’essere umano: l’anima, il divino in noi.